News

08/02/2018

Troppi i lavoratori vittime della strada

Le segreterie territoriali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs esprimono tutta la propria vicinanza ed il proprio cordoglio alla famiglia ed agli amici di Marika Patatti, la giovane donna vittima di un tragico incidente stradale avvenuto martedì scorso lungo il tratto autostradale Udine-Palmanova. Dipendente di una nota catena di discount alimentari, era in macchina con due colleghi, uno dei quali, apprendiamo da fonti giornalistiche, appare ancora in condizioni critiche. I tre lavoratori si stavano recando ad un aggiornamento professionale, stando a quanto abbiamo potuto capire sempre da fonti giornalistiche, non essendo riusciti ad avere conferme direttamente dall’azienda.
Ancora una volta dei lavoratori che nel raggiungere il posto di lavoro rimangono coinvolti in tragici incidenti, come alcuni giorni fa è successo nel disastro ferroviario in Lombardia. Lungi da noi, ovviamente, addossare alcun tipo di responsabilità diretta all’impresa, ma vorremmo sottolineare che, soprattutto nella grande distribuzione e nel pulimento, è oramai prassi il continuo spostamento dei lavoratori da una sede all’altra, vuoi per missioni temporanee, vuoi per sostituire colleghi, vuoi per aggiornamenti formativi, sottraendo quindi del tempo alla vita privata dei lavoratori per esigenze meramente aziendali.
Vorremmo che le Aziende avessero maggior attenzione ai rischi connessi allo spostamento dei lavoratori, rischi che pensiamo non vengano valutati con la necessaria accortezza e approfondita analisi. È con tristezza che scriviamo queste poche righe, esprimendo dolore per la perdita di una vita ma nello stesso tempo anche tutti i nostri auguri di una pronta guarigione ai due lavoratori rimasti coinvolti assieme a Marika.
Francesco Buonopane, Filcams-Cgil
Diego Marini, Fisascat-Cisl
Andrea Sappa, Uitucs-Uil