News

15/01/2024

Alimentaristi e panificatori, firmato il nuovo integrativo

Finalmente un nuovo contratto integrativo per gli alimentaristi e i panificatori del Friuli Venezia Giulia. L’accordo, siglato oggi da Confartigianato, Cna e dalle segreterie regionali di Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil, si applica a tutte le aziende artigiane e a quelle realtà che, pur non essendo artigiane, hanno meno di 15 dipendenti: un’intesa importante, che si applica a partire dal 1° gennaio 2024 e che arriva 4 anni dopo la scadenza del precedente contratto (dicembre 2019). 
Tra gli aspetti qualificanti, l’aumento del 2% del premio territoriale regionale, l’una tantum di 220 euro complessivi, che sarà erogata in due trance, aprile 2024 e aprile 2025, a tutti i lavoratori in forza alla data del 31 dicembre 2023 per la copertura della carenza contrattuale per il biennio 2022-23, l’introduzione a livello sperimentale e per un anno del lavoro a chiamata per complessive 52 giornate all’anno, ferie e permessi solidali, il rafforzamento delle misure di welfare aziendale, con l’aumento da 15 a 20 euro mensili per dipendente della contribuzione aziendale al fondo regionale di categoria (a fronte di 6 euro a carico del lavoratore).